05-09-2018
CANILE APERTO
Il Canile é sempre aperto ,orario continuato potete aiutarci adottando cani... Continua

07-08-2018
LEILA E GIOIA
Queste sono Leila (Marrone) e Gioia (nera), 8/9 mesi circa; tutte e due timide,... Continua

05-08-2018
I GEMELLI JACK E BIRILLO
Questi sono Jack e Birillo, due gemelli di taglia medio-contenuta; cuccioloni di... Continua

11-07-2018
GEMMA
GEMMA UN ANNO CIRCA MIX ROT BUONA E GIOCHERELLONA NON ANCORA STERILIZZATA CERCA... Continua

07-07-2018
THULA e LOKI
Bellissimi gattini 3 4 mesi non sono fratelli ma si amano e cercano una bella... Continua

04-07-2018
NANA ADOTTATA
Nana un anno circa. è una cagnetta di taglia medio-piccola( circa 12 kg) timida... Continua

02-07-2018
MIA
Mia ha due anni e mezzo sterilizzata buona affettuosa viene dalla Sicilia è stata... Continua

16-05-2018
ABUSO EDILIZIO
La storia comincia nel 1995 o giù di lì. E' in quegli anni che inizia l'amministrazione... Continua

16-05-2018
BRUTTO MOMENTO
Questo è un brutto momento nella storia dell'Associazione e del Canile. Però... Continua

15-05-2018
JACK
Jack simil amstaff un anno circa vaccinato socializzato con persone...adora il... Continua

05-05-2018
BRIE'
BRIÈ... una femminuccia di 2 anni circa.. peso tra i 10 13 kg taglia contenuta. Vado... Continua

30-04-2018
MONA
Mona 2 anni sterilizzata buona socievole con i maschi da testare con altre femmine... Continua

28-04-2018
PLUTO
PLUTO UN ANNO CIRCA buono e giocherellone meticcio tipo molossino va D'accordo... Continua

01-04-2018
ELENA
La dolce Elena, giovane lupetta, sterilizzata e con tanto bisogno di coccole e affetto. Per... Continua

21-03-2018
RONNY
RONNY é un bel cucciolone di circa un anno e mezzo. E´ molto dolce, ma ancora... Continua

02-03-2018
ZEUS
ZEUS é un bel pitbull di 9 anni circa, vissuti sempre in famiglia, poi per gravissimi... Continua

19-01-2018
KIMBA
BELLA BELLA NESSUNO LA PIGLA" KIMBA bellissima canina tigrata 3 anni circa sterilizzata... Continua

08-01-2018
ZACK
ZACK è un cucciolone di un anno circa, molto buono e giocherellone. È stato salvato... Continua

06-12-2017
LIVIA ALICE
LIVIA & ALICE sono due bellissime mix pastore tedesco/pastore belga di nemmeno due anni.... Continua

04-12-2017
..kelly
Kelly 1 anno e 1/2 taglia medio piccola Docile e giocherellona ha visto andare a casa... Continua

20-11-2017
FOSCA
MAMMA FOSCA , AFFETTUOSISSIMA giovane canina, dopo aver amorosamente cresciuto i suoi... Continua

19-08-2017
DIEGO e HEIDI
Diego,maremmano 7 anni,Heidi,mix lupo/maremmano 9 anni,hanno perso i padroni durante... Continua

18-07-2017
Sarkozy ELGA
Sarkozy,beige elga nera son due giovani cani salvati dalla strada buoni e affettuosI... Continua

03-07-2017
LISA
Lisa 7 MESI DOLCE E AFFETTUOSA ( una delle 3 pecorelle e il Lupo) circa cerca una bella... Continua

29-04-2016
..AIUTI e DONAZIONI
SE VUOI AIUTARE I CANI E I GATTI DEL TERMINE puoi effettuare un versamento sul... Continua

 
16-05-2018
ABUSO EDILIZIO
La storia comincia nel 1995 o giù di lì. E' in quegli anni che inizia l'amministrazione di Andrea Barducci nella sua veste di Sindaco del comune di Sesto Fiorentino durata dieci anni. Era a quei tempi funzionario dell'ufficio ambiente del comune di Sesto l' arch. Franco Frilli. Con quest'ultimo e con l'amministrazione diretta da Andrea Barducci che iniziò tutta la vicenda. Il canile era in pieno sviluppo ed in piena attività. La schiera di volontari che ogni giorno si affacciavano in canile era sempre più folta. Le macchine posteggiate davanti al canile ingombravano ogni giorno sempre di più la stretta e lunga via del Termine. La nostra popolarità cresceva di giorno in giorno con iniziale piacere, stranamente,anche della ASL veterinaria, che intravedeva nella mia persona, una figura di riferimento per poter RISOLVERE IL PROBLEMA DEL RANDAGISMO A SESTO E DINTORNI. A quei tempi c'era in attività anche il canile di Campi e ricordo che una affermazione ricorrente del neo nominato responsabile della sanità animale dott. Enrico Loretti era che riteneva il canile di Sesto e la sua Associazione una" piramide" al cui vertice c'era un interlocutore ben individuabile, il sottoscritto, e giudicando il canile di Campi e l'Associazione che lo gestiva una "catasta" intendendo che non c'era una persona al vertice ma tante teste difficilmente individuabili e che vanificava qualsiasi possibilità di interloquire positivamente. E' in questa ottica di collaborazione e di rispetto, che furono convocati dal Sindaco Barducci una serie di incontri per tentare di risolvere il problema del randagismo su Sesto e per risanare anche il canile del Termine. Le riunioni culminarono con la conclusione che il comune NON AVEVA UNA LIRA DA INVESTIRE SUL RANDAGISMO PRESENTE SU SESTO ma si sarebbero potuti risolvere ambedue i problemi se L'ASSOCIAZIONE AVESSE COSTRUITO A SUE SPESE UN CANILE nelle immediate vicinanze di quello esistente.Il comune AVREBBE INDIVIDUATO UNA VIA LEGALE PER CONSENTIRE LA COSTRUZIONE DEL CANILE e l'Associazione avrebbe dato in cambio una mano al comune ed alla ASL per risolvere il problema dei cani vaganti sul territorio che cominciavano a rappresentare un problema di salute nonché di sicurezza sul territorio. Così avvenne. L'Associazione ACQUISTO' CON I PROPRI SOLDI, anche quelli frutto di un lascito da cento milioni di lire, il terreno attiguo al canile per la cifra di ottanta milioni ed il comune EMISE UNA ORDINANZA con la quale ORDINAVA all'Associazione di costruire una struttura a norma di legge per accogliere i cani vaganti sul territorio stante l'impossibilità dell'Amministrazione di fare altrimenti per mancanza di fondi. In parole povere: il comune mi ORDINA NEL 1997 CON UNA SUA ORDINANZA DI COSTRUIRE IL CANILE SUL TERRENO DI PROPRIETÀ' DELL'ASSOCIAZIONE. Piccola precisazione: non ottemperare ad una Ordinanza sindacale di quel tipo è REATO PENALE. L'avevamo concordata insieme per cui ho ottemperato con grande piacere ed ho costruito il canile si può dire con le mie mani. Metro dopo metro. Centimetro dopo centimetro. Con l'entusiasmo di chi sa di stare facendo qualcosa di LEGALE PER IL BENESSERE DEGLI ANIMALI. Che stronzata hai fatto Albertino a fidarti delle amministrazioni e dei politici in generale. Razza definiamola "particolare" azzarderei io per non smentirmi. Razza "particolare" al punto che l'amministrazione successiva a Barducci, amministrazione di Gianni Giannasi, decide che non gliene frega un beato dell'Ordinanza emessa dalla precedente amministrazione ed emette una ordinanza di demolizione del canile pena l'esproprio di tutta l'area del canile, anche quella esistente da 1950, e successiva acquisizione di tutta l'area canile al patrimonio del comune. Non c'è che dire dal punto di vista della speculazione edilizia una grande iniziativa. Hai preso due piccioni con una fava. Hai risolto, a spese dell'Associazione, il problema del randagismo quando costituiva un pericolo per i tuoi cittadini e non avevi una lira per far due, ed oggi, finita l'emergenza grazie all'Associazione, le requisisci i terreni e tanti saluti ostentando il perseguimento della legalità, sbandierando ai quattro coglioni che ancora credono ai politici, che l'amministrazione di Sesto è per la legalità,che non si possono concepire abusi, sostenendo meschinamente e mentendo ignobilmente che il canile sorge su terreni comunali ecc. ecc. tirandosi dietro una serie di lecchini ed arrivisti tra giornalisti, avvocati, radio locali, oscuri personaggi castigatori seriali del web, tutti in cerca di facile notorietà o di qualche sprovveduto cliente o elettore. Questa molto succintamente la storia di merda che ci e mi vede coinvolto. Una cosa però voglio dirla in conclusione. MI AUGURO CHE L'AMMINISTRAZIONE DI SESTO CON IL SINDACO FALCHI ABBIA UN RIGURGITO DI GIUSTIZIA E DI ONESTA' E RICONOSCA LA PORCATA PERPRETATA A DANNO DELL'ASSOCIAZIONE. Noi abbiamo offerto al sindaco Falchi la soluzione al problema ma fino ad oggi senza risultato. Abbiamo infatti proposto di fornire, sempre a nostre spese, una perizia, una informativa, un progetto, un proveritate, chiamatela come vi pare, che possa LEGALMENTE e con soddisfazione di tutti risolvere la questione. Fino ad oggi ci hanno risposto che il canile deve essere RASO AL SUOLO. Non importa la fine che faranno i cani. Non che il sindaco Falchi ci abbia detto di sopprimerli no di certo. Ma pensare di seguire il suo consiglio di spostarli in "altre strutture autorizzate" distribuendoli casualmente sul territorio nazionale o forse anche estero per noi equivale a privarli del piacere di una carezza, della speranza di una adozione. Equivale a condannarli ad un oblio fino alla loro morte lontano da chi fino ad oggi ha voluto loro bene. Ma si sa in nome di una strumentale legalità si commettono e si sono commesse le più spietate pulizie etniche. Proprio qualche settima fa un avvocaticchio ha dichiarato: "...tanto sono cani che vengono dal sud..." cosa vuol dire che possono essere ammazzati?Avvocaticchio comincia da me perché anche io vengo dal sud. Continueremo sulle radio e televisioni serie per far valere i diritti dei più bistrattati della terra. Gli animali. Non demorderemo tanto facilmente ed è per questo che ci serve il vostro sostegno. Se credete a quello che vi ho riferito, se credete in quello che ha fatto in questi anni l'Associazione per gli animali fatevi sentire anche privatamente. E' molto importante e la situazione è gravissima.
Alberto Alberti